Impeachment Trump, repubblicani studiano opzione processo... -2-

A24/Pca

New York, 22 nov. (askanews) - L'incontro è avvenuto al termine di due settimane di audizioni pubbliche alla commissione Intelligence della Camera, durante le quali, secondo i democratici, sono state raccolte "prove evidenti" contro Trump, che avrebbe usato la presidenza "per un vantaggio personale" e "minato la sicurezza nazionale degli Stati Uniti, trattenendo gli aiuti militari all'Ucraina, a beneficio della Russia". I repubblicani restano però allineati alla Casa Bianca nel sostenere l'inconsistenza delle accuse.

L'ultima parola sulla strategia spetterà senza dubbio a Trump. Ieri sera, il portavoce Hogan Gidley ha diffuso una nota in cui afferma che "il presidente Trump vuole avere un processo in Senato perché è chiaramente l'unica Camera in cui può aspettarsi equità e di ricevere il giusto processo ai sensi della Costituzione. Ci aspetteremmo di sentire finalmente i testimoni che hanno effettivamente assistito e probabilmente partecipato alla corruzione, come Adam Schiff, Joe Biden, Hunter Biden e il whistleblower, solo per citarne alcuni" ha scritto Gidley, riferendosi al presidente della commissione Intelligence della Camera dei rappresentanti, che guida le indagini, all'ex vicepresidente e a suo figlio, che i repubblicani accusano di corruzione, e, infine, all'agente dell'intelligence che, con la sua denuncia, ha fatto partire le indagini su Trump. (segue)