Impeachment Trump, Sondland informava Pompeo su pressioni... -2-

A24/Pca

New York, 20 nov. (askanews) - Ad agosto, Sondland mise Pompeo al corrente di una bozza di dichiarazione per Zelensky che l'ambasciatore aveva preparato insieme a un altro diplomatico statunitense e agli ucraini, nella speranza che servisse a convincere Trump a garantire al presidente ucraino un incontro ufficiale alla Casa Bianca; Zelensky voleva un incontro alla Casa Bianca per accreditarsi sul palcoscenico mondiale e per mostrare alla Russia - che appoggia i separatisti nell'Ucraina orientale - di godere dell'appoggio dell'amministrazione statunitense, suo più prezioso alleato.

Più tardi, Sondland discusse con Pompeo della possibilità di spingere Zelensky ad accettare di promettere un'indagine su Biden in un incontro con Trump a Varsavia. Pompeo si disse d'accordo con il piano, ma Trump decise poi di cancellare il viaggio in Polonia. È la prima volta che emerge un coinvolgimento così diretto di Pompeo nella campagna di pressione sull'Ucraina, guidata da Rudy Giuliani, avvocato personale di Trump.