Imperiali (Auditel): nuovi device, gli italiani iperdigitalizzati

Roma, 3 ott. (askanews) - "Siamo una popolazione molto incline all'utilizzo dei device, soprattutto dei video, sarà lo standard che diventerà prevalente nelle comunicazioni, e gli italiani sono anche in prospettiva uno dei mercati su cui questo tipo di industria cresce a passi maggiori sicuramente del nostro Pil e anche maggiori nella media del confronto con i nostri partner europei. Quindi è un settore che sta crescendo con grande importanza e forse anche grazie alla diffusione di tutti questi nuovi device". Lo ha detto il presidente dell'Auditel Andrea Imperiali, partecipando alla Camera dei Deputati alla presentazione del secondo rapporto Auditel-Censis "Tra anziani digitali e stranieri iperconnessi, l'Italia in marcia verso la Smart Tv".

"Gli italiani in assoluto sono iperdigitalizzati: all'interno degli italiani - ha spiegato - ci sono alcuni segmenti che sono gli stranieri in particolare, sono quelli che si sono dimostrati sorprendentemente ipertecnologici, per le loro necessità di mantenere rapporti con le loro comunità, sia nel paese di residenza, sia in Italia, e soprattutto dove ci sono dei minori in casa improvvisamente quelle famiglie diventano famiglie di avanguardia dal punto di vista delle dotazioni tecnologiche".

"Auditel deve registrare attraverso una fotografia molto accurata, molto nitida, che noi aggiorniamo sette volte l'anno, ogni singolo cambiamento, ogni minimo cambiamento nella società, anche nelle dotazioni, perchè le dotazioni oggi influiscono moltissimo sulla fruizione e sui comportamenti di fruizione dei mezzi e dei contenuti audiovisivi. Quindi dobbiamo registrare costantemente questi cambiamenti", ha concluso Imperiali.