Impiega 5 operai in nero: Finanza sanziona ditta edile nel Comasco

Red-Alp

Milano, 17 feb. (askanews) - La Compagnia della guardia di finanza di Menaggio (Como) ha scoperto cinque operai, tutti sprovvisti di contratto di lavoro e di qualsiasi copertura assicurativa e previdenziale, intenti ad effettuare lavori di ristrutturazione in un'abitazione nel comune di Alta Valle Intelvi (Como), per conto di un'impresa edile gestita da un cittadino bulgaro. Lo ha riferito la stesa guardia di finanza, spiegando che dagli accertamenti svolti dai militari, è risultato che l'intero staff dell'azienda prestava la propria attività lavorativa "in nero".

Al termine dei controlli, le fiamme gialle hanno diffidato il titolare dell'impresa a regolarizzare le posizioni contrattuali dei dipendenti, contestando violazioni per un importo di 1.800 euro per ogni singolo dipendente, nonché segnalato le irregolarità all'Ispettorato territoriale del lavoro di Como che ha provveduto all'immediata sospensione dell'attività imprenditoriale comminando, al datore di lavoro, un'ulteriore sanzione amministrativa di importo pari a 2.000 euro.

Dall'inizio dell'anno, i finanzieri della Compagnia di Menaggio hanno già individuato 11 lavoratori irregolari/in nero operanti, prevalentemente, nel settore dell'edilizia e del giardinaggio.