Importazione illegale di walkie-talkie, altri 4 anni di carcere ad Aung San Suu Kyi

·1 minuto per la lettura
(Photo: PHILIP FONG via Getty Images)
(Photo: PHILIP FONG via Getty Images)

Nuova condanna per la leader politica del Myanmar e Premio Nobel per la Pace 1991 Aung San Suu Kyi, 76 anni, altri quattro anni di carcere nel nuovo procedimento giudiziario in cui era imputata.

“The Lady”, dal colpo di stato del febbraio 2021 è costretta all’isolamento in casa, è stata riconosciuta colpevole per l’importazione illegale di walkie-talkie.

Era stata condannata il mese scorso per altre due accuse a quattro anni di reclusione, poi dimezzati dal capo del governo militare appena insediato. Questa è solo l’ultima di una dozzina di casi intentati contro la 76enne vincitrice del Premio Nobel per la pace da quando l’esercito ha preso il potere lo scorso febbraio, cacciando il suo governo eletto.

I sostenitori di San Suu Kyi hanno dichiarato che le accuse contro di lei sono artificiose per legittimare le azioni dei militari e impedirle di tornare in politica.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli