Imprenditore ai domiciliari nel casertano, abusi su 7 allieve

Aff

Napoli, 30 set. (askanews) - Il titolare di un maneggio, in provincia di Caserta, è stato arrestato dalla Polizia su ordine del gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, poiché avrebbe compiuto abusi sessuali su sette ragazze, tutte minorenni, allieve del suo centro ippico. L'accusa per l'uomo è di violenza sessuale pluriaggravata e continuata, ed attualmente è agli arresti domiciliari. Le indagini sono partite grazie ad una Onlus a cui si era rivolta un'allieva del maneggio. La ragazza avrebbe raccontato delle continue molestie e degli abusi perpetrati per anni da parte del titolare della struttura. Gli investigatori guidati da Davide Corazzini, avrebbero accertato che anche altre sei ragazze sarebbero rimaste vittime, nel tempo, delle attenzioni del loro istruttore.