Imprenditore ucciso nella Bergamasca, confessa un 22enne

·1 minuto per la lettura
Carabinieri

AGI - Fermato dai carabinieri del comando provinciale di Bergamo un 22enne accusato dell'omicidio dell'imprenditore 56enne Anselmo Campa, ucciso a Grumello del Monte il 19 aprile. Il giovane, sottoposto a fermo di indiziato di delitto, dopo ore di interrogatorio ha confessato.

Il cadavere della vittima era stato trovato la sera del 20 nella sua abitazione con diversi colpi alla testa.

Il primo sopralluogo aveva sin da subito indirizzato le indagini nel ristretto ambito familiare e di amici, considerato che quasi nulla era stato portato via e che le condizioni della casa facevano pensare a un incontro tra la vittima e un conoscente.

Dopo la visione di decine di telecamere di videosorveglianza e testimonianze, gli investigatori si erano concentrati sul 22enne residente a Grumello del Monte che, spiegano i carabinieri, fino a poco tempo fa aveva avuto un rapporto sentimentale con un familiare della vittima. Il giovane sentito per diverse ore si è contraddetto più volte e nel corso delle successive perquisizioni nel posto di lavoro e nella sua abitazione, è crollato, confessando l'omicidio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli