Impresa di Zapata: attaversa la Manica volando sul Flyboard

Impresa di Zapata: attaversa la Manica volando sul Flyboard

Milano, 5 ago. (askanews) – Attraversare la Manica volando a bordo di un flyboard. È l’impresa riuscita al 40enne francese Franky Zapata, ex campione del mondo di jet-ski, che aveva già tentato il record il 25 luglio, fallendo.

L’uomo si è alzato in volo a Sangatte, costa francese vicino a Calais e dopo 22 minuti, volando a circa 15/20 metri dal pelo dell’acqua, è atterrato a St. Margaret’s Bay in Inghilterra. Una traversata di 35 km a circa 170 km all’ora, fisicamente impegnativa e pericolosa, compiuta grazie al Flyboard che Zapata ha inventato e costruito.

“È un prodotto al 100% francese, pesa 26 chili e la sua velocità massimo, misurata durante la traversata, è di 220 km all’ora”, ha spiegato. Il mezzo si alza in volo grazie a 5 turbine, alimentate a cherosene, conservato nel serbatoio sulle spalle di Zapata.

La sua invenzione ha acceso l’interesse del governo francese che pensa di poterlo usare in operazione speciali in ambito urbano. La sua azienda “Z-Air” ha ricevuto nel 2018 un finanziamento di 1.3 milioni di euro per sviluppare una nuova turbina stampata in 3d.

Ma Zapata sogna la prossima impresa: volare a 2.000 metri, sopra le nuvole.