Impresa Theo Curin, attraversa il Titicaca senza gambe e braccia

·1 minuto per la lettura
featured 1542251
featured 1542251

Roma, 22 nov. (askanews) – Straordinaria impresa del nuotatore francese Theo Curin, 21 anni, che da quando ne aveva soli sei è senza braccia e gambe, che gli sono state amputate in seguito a una meningite.

Ha attraversato il Lago Titicaca, in Perù, partendo dalla Bolivia e arrivando alle isole Uros: 122 km in 10 giorni a 3.800 metri di altitudine in acque ghiacciate, nuotando insieme ad altri due nuotatori francesi, legati a una barca piena di rifiuti per lanciare anche un messaggio ambientalista per il rispetto dell’ambiente.

“Il diritto di sognare è la base di tutto – ha detto Curin – quello che è accaduto oggi ne è la prova grazie a tutti davvero. E’ una prima volta che passa alla storia la traversata da Copacabana alle isole Uros – ha aggiunto Malia Metella che ha nuotato con lui – e una prima che per noi significa molto”.

Il francese di sfide ne ha già vinte molte: ha conquistato due mondiali ed è arrivato quarto ai Giochi Paralimpici di Rio nei 200 stile libero.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli