Imprese: Guidesi, 'parte servizio progetti investimento, plauso da camcom estere'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 3 giu.(Adnkronos) – Regione Lombardia avrà un nuovo servizio per facilitare gli investitori esteri che vogliono aprire impianti produttivi sul territorio. Un'iniziativa nata anche dalla volontà delle principali camere di commercio estere presenti in Italia, che a marzo si sono riunite per avanzare questa proposta all'assessore allo Sviluppo economico, Guido Guidesi. "È un servizio di supporto operativo di presa in carico dei progetti di investimento e di coordinamento delle procedure autorizzative, attraverso l'attivazione di una casella di posta elettronica dedicata info@investinlombardy.it -spiega l'assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia, Guido Guidesi -. Le imprese e gli investitori potranno così avere un unico punto di riferimento e ricevere un supporto su misura e continuativo, sia nella fase iniziale sia nella fase di maturazione del progetto. Una decisione che fa direttamente seguito alla creazione del 'gruppo di lavoro interdirezionale – attrazione degli investimenti e internazionalizzazione per la ripresa economica'".

"L'obiettivo del gruppo di Lavoro, che si configura come struttura interna a Regione Lombardia -conclude il responsabile dello Sviluppo economico lombardo- è quello di garantire un efficace e maggior coordinamento tra le diverse direzioni regionali e tutte le Pubbliche amministrazioni competenti nei procedimenti autorizzativi, al fine di ridurre le tempistiche delle procedure, snellire i processi e creare un contesto più favorevole agli investimenti in Lombardia, cercando di rispettare i tempi dei piani economici degli investitori".

A fronte di questo lavoro si sono registrate molte reazioni positive degli stakeholders stranieri.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli