Imprese, Zingaretti: il Lazio prima regione per nuove attività

Bet

Roma, 31 ott. (askanews) - "La regione Lazio con 2.279 imprese in più è la prima in Italia per aumento del numero di attività economiche nel terzo trimestre del 2019. Il Rapporto appena diffuso da Unioncamere-InfoCamere testimonia che il Lazio è un territorio favorevole alla nascita di nuove aziende e che le politiche regionali di promozione fino ad oggi messe in campo vanno nella direzione giusta. Inoltre, questi dati insieme a quelli recenti dell'export, dell'aumento dei contratti di rete e dell'incremento degli occupati mostrano un quadro economico regionale molto vivace". Così in una nota il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, a commento del nuovo rapporto Movimprese - Natalità e mortalità delle imprese italiane registrate alle camere di commercio - III trimestre 2019. Da quanto emerge nello studio le imprese registrate presso le Camere di Commercio del Lazio sono passate a 661.794 unità nel periodo preso in esame, mostrando un tasso di crescita complessivo regionale dello 0,35%, in vantaggio rispetto al dato nazionale che è dello 0,23%. A livello provinciale i dati vedono Rieti in prima posizione con un +0,46%, segue Roma (+0,38%), poi Frosinone (+0,26) e Latina (+0,25%), infine Viterbo con +0,08%. Anche in merito alla geografia delle imprese artigiane nel trimestre appena concluso la regione Lazio vede un incremento con un tasso di crescita dello  0,45% contro lo 0,1% nazionale. "Le cifre presenti nel Rapporto di Movimprese - prosegue Zingaretti - raccontano un territorio dinamico, gli imprenditori laziali si dimostrano in grado di seguire il cambiamento dei tempi e in questo percorso di crescita l'amministrazione regionale che rappresento ha saputo accompagnarli. Sicuramente permangono delle criticità su cui continuiamo a lavorare senza sosta, ma certamente il progetto di regione che stiamo portando avanti si sta rivelando positivo".