Impugnata legge Friuli Venezia Giulia, la rabbia di Salvini

impugnata legge friuli

Ieri si è riunito il primo Consiglio dei Ministri, il quale, come primo atto, su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie, Boccia, ha deciso di impugnare una legge regionale del Friuli in quanto numerose disposizioni sarebbero risultate eccedenti rispetto alle competenze statutarie della Regione. Entrando nel dettaglio, secondo il governo, alcune norme violerebbero la competenza esclusiva dello stato in materia di tutela dell’ambiente e immigrazione. Queste ultime, in particolare, sarebbero discriminatorie e in contrasto con l’articolo 3 della Costituzione.

Impugnata legge Friuli Venezia Giulia

Una legge regionale del Friuli è stata impugnata dal primo Cdm del nuovo governo giallorosso poco dopo aver giurato davanti al Presidente della Repubblica. Inutile dire che tale decisione ha scatenato le ire sia di Matteo Salvini che del governatore del Friuli, Massimiliamo Fedriga.

Il commento di Fedriga

Tutte le norme impugnate dal Governo sono della mia regione, sono delice di dare fastidio a questi traditori” ha affermato il governatore, il quale ha poi annunciato di voler ricorrere alla Corte Costituzione contro la scelta del presidente Giuseppe Conte. “Abbiamo tolto i fondi per i corsi di sci e tagli e cucito agli immigrati entrati irregolarmente e li usiamo per i rimpatri. Il governo Pd-5 Stelle ha impugnato“. La seconda legge impugnata riguarderebbe poi i contributi alle imprese. “Secondo il governo Pd-5 Stelle, con i soldi dei cittadini di questa Regione non possiamo aiutare i cittadini di questa regione, ma dobbiamo aiutare anche gli immigrati. E’ una vergogna assoluta“. “Sono già diventati il governo dell’immigrazione selvaggia” ha poi concluso Fedriga.

Il commento di Salvini

Primo consiglio dei ministri, primi interventi a favore degli immigrati…Governo senza vergogna. Per loro prima le poltrone, per noi prima gli italiani” ha scritto l’ex ministro dell’Interno su Twitter. Nel corso di una diretta ha poi proseguito il suo attacco: “Indovinate di che cosa si è occupato il primo Consiglio dei ministri di questo governo di sinistra non votato da nessuno? Guarda un pò, di immigrati. Sono state impugnate due leggi della Regione Friuli Venezia Giulia, a guida leghista. Bell’esordio, rispettoso dell’autonomia, dei comuni, dei governatori, dei territori, degli italiani. Non è solo un governo Pd-M5s, c’è anche LeU. Pessimo inizio, le prime leggi impugnate sono contro gli italiani. Il governo di sinistra può fare quello che vuole, noi andiamo avanti“.