In Francia poliziotta accoltellata e uccisa. Aggressore ha urlato Allahu Akbar

Lorenzo Santucci
·Contributor
·2 minuto per la lettura
(Photo: BERTRAND GUAY via AFP via Getty Images)
(Photo: BERTRAND GUAY via AFP via Getty Images)

Una poliziotta francese di 48 anni è stata uccisa con una coltellata nei pressi del commissariato di Rambouillet, città di circa 26.000 abitanti situata ad una sessantina di chilometri a sud-ovest di Parigi, verso le 14.30. Anche l’aggressore, un tunisino di 37 anni, è morto dopo uno scontro a fuoco con la polizia. L’agente, addetta a funzioni amministrative, stava rientrando dal pranzo quando l’aggressore è entrato armato di coltello nel commissariato e l’ha colpita con una pugnalata, fatale, alla gola.

L’uomo che l’ha aggredita, residente in Francia dal 2009 e regolarizzato dal 2019, faceva l’autista, era incensurato e non rientrava in alcuna lista di persone a rischio radicalizzazione: secondo quanto riferito dai sindacati di polizia citati da BFM-TV, avrebbe gridato Allahu Akbar prima di colpire la donna. Al momento, la pista del terrorismo non è stata confermata ma sembrerebbe essere quella privilegiata dagli inquirenti che stanno indagando sull’omicidio. Citata dai media francesi, la procura dell’antiterrorismo ha spiegato che e’ “in corso” una valutazione del caso da parte della sotto-direzione dell’antiterrorismo.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Intanto, la Francia ripiomba nell’incubo. Il premier Jean Castex e il ministro dell’Interno Gerla Darmanin sono immediatamente partiti per Rambouillet, “per fare un punto con il prefetto e le forze di sicurezza interna e per portare il loro sostegno ai colleghi della vittima e, tramite loro, all’intero corpo di polizia”. “Nella lotta contro il terrorismo islamico non cederemo”, twitta il presidente francese Emmanuel Macron. “Era un agente di polizia. Stephanie è stata uccisanella sua stazione di polizia a Rambouillet, nelle terre già contuse degli Yvelines. La Nazione sta con la sua famiglia, i suoi colleghi e le forze dell’ordine. Nella lotta contro il terroris...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.