In Germania sette infermieri hanno rifiutato il vaccino e sono stai licenziati

Adele Sarno
·Social media editor, L'Huffington Post
·1 minuto per la lettura
A syringe containing the Pfizer-BioNTech vaccine against Covid-19 lays in a tray at the vaccination centre in the Festhalle hall in Frankfurt am Main, western Germany, on January 19, 2021, amid the novel coronavirus / COVID-19 pandemic. (Photo by Boris Roessler / POOL / AFP) (Photo by BORIS ROESSLER/POOL/AFP via Getty Images) (Photo: BORIS ROESSLER via Getty Images)
A syringe containing the Pfizer-BioNTech vaccine against Covid-19 lays in a tray at the vaccination centre in the Festhalle hall in Frankfurt am Main, western Germany, on January 19, 2021, amid the novel coronavirus / COVID-19 pandemic. (Photo by Boris Roessler / POOL / AFP) (Photo by BORIS ROESSLER/POOL/AFP via Getty Images) (Photo: BORIS ROESSLER via Getty Images)

“In uno dei land tedeschi più colpiti dal Covid-19, Sassonia-Anhalt, 7 infermieri di un servizio a domicilio (Pflegedienst) per anziani a Dessau sono stati licenziati perché si sono rifiutati di farsi vaccinare”. Lo scrive su Twitter Udo Gumpel, giornalista e corrispondente dall’Italia per l’emittente tedesca Ntv, aggiungendo che “ora sarà la giustizia a decidere”.

“Ci è stato dato un ultimatum di tre giorni per oggi alle 12 e poco dopo quell’ora abbiamo ricevuto la lettera di licenziamento”, ha rivelato all’emittente Mdr Sassonia-Anhalt, che insieme a sei colleghi ha perso il lavoro perché non volevano essere vaccinati contro Corona.

Nel land non è prevista la vaccinazione obbligatoria contro il coronavirus, e alcuni dei dipendenti che hanno perso il lavoro presso il servizio infermieristico di Dessau starebbero pensando di fare causa. Parlando all’emittente statale Mdr-SachsenAnhalt, gli infermieri hanno affermato di non essere contrari alla vaccinazione, ma solo di aver “bisogno di più tempo per pensarci”.

Ma Rene Willmer, della direzione del servizio infermieristico, non riesce a capire l’esitazione dei suoi ex dipendenti: “Penso che tutti coloro che lavorano nell’assistenza infermieristica dovrebbero avere abbastanza buon senso da sapere che la vaccinazione è importante e che deve essere fatta”, ha detto a Mdr.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.