Inaugurato primo ponte stradale tra Russia e Cina

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 10 giu. (askanews) - Il primo ponte stradale tra Russia e Cina è stato inaugurato oggi e unisce le città Blagoveshchensk e Heihe. Lo segnala l'agenzia di stampa russa Ria Novosti.

Diversi alti esponenti di Mosca e Pechino hanno partecipato da remoto all'inaugurazione.

Il ponte è aperto al traffico merci e attraversa il fiume Amur. E' stato completato nel 2019, dopo tre anni di costruzione. La sua apertura è stata rimandata di due anni a causa del coronavirus.

Finora i trasporti commerciali tra le due città erano garantiti da ponti mobili o barche.

Il ponte è lungo un chilometro ed è costato - secondo quanto ha riferito l'agenzia di stampa Interfax - 18,8 miliardi di rubli (318 milioni di dollari) per quanto riguarda la sezione russa. A regime dovrebbe garantire il passaggio di un milione di tonnellate di merci all'anno.

Per ora il traffico passeggeri non è ammesso, a causa delle restrizioni di movimento dovute al Covid-19.

Ad aprile è stata completata anche la costruzione del primo ponte ferroviario tra i due paesi, che dovrebbe aprire ad agosto.

Entrambe le strutture sono parte dell'ambiziosa Iniziativa Belt and Road per una Nuova Via della Seta, che punta a creare uno spazio logistico e tecnologico euroasiatico incentrato sulla Cina. Un progetto, questo, che ha anche forti connotati geopolitici.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli