Incendi in California: evacuazioni obbligatorie e blackout

Incendi California

Dramma in California, dove gli incendi continuano a colpire la zona intorno a San Francisco e migliaia di persone stanno rimanendo senza corrente elettrica.

Incendi in California

Il tutto è scaturito da un vasto incendio consumatosi giovedì 24 ottobre 2019 a Geyserville, che in breve tempo si è diffuso entro un raggio di 24 chilometri. Il rogo è stato alimentato dalle alte temperature, che si aggirano tra i 32 e i 37 gradi centigradi, e dai forti venti. Stando al servizio meteo nazionale, nelle zone più colpite le raffiche raggiungono anche i 112 km/h, mentre allontanandosi dal centro dell’inferno di fuoco le velocità diminuiscono a 80 e 50 km/h.

L’incendio, denominato Kincade Fire, ha già bruciato oltre 4.000 ettari e causato diversi disagi per i residenti. Migliaia di persone si sono infatti viste sospendere la fornitura di corrente elettrica. Le aziende, in particolare la Edison e la Pacific Gas & Electric Co. hanno agito in questo modo per evitare che i rami sospinti dal vento finiscano contro le linee elettriche, scatenando nuovi incendi.

Nelle aree ad Est di Geyserville sono state ordinate evacuazioni obbligatorie. A causa dei blackout i Vigili del Fuoco di sono visti costretti a recarsi casa per casa per diffondere gli ordini delle autorità.

Non solo il nord della California, ma anche il Sud si prospetta essere colpito dagli incendi. Un rogo divampato dall’area di San Bernardino ha distrutto 40 ettari e costretto ad evacuare almeno 80 abitazioni. Stando ai media locali, l’allerta rossa permarrà fino a domani, 25 ottobre.