Incendi, Coldiretti Lazio: intesa con Protezione civile regionale

Red/Nav

Roma, 31 lug. (askanews) - E' stato siglato questa mattina, in occasione della finale del concorso Oscar Green 2019, un protocollo d'intesa firmato dalla Coldiretti Lazio e dall'Agenzia regionale di Protezione Civile per una serie di attività finalizzate alla prevenzione, al contrasto degli incendi e al soccorso nelle fasi di emergenza.

L'accordo, che avrà una durata di 3 anni, prevede il supporto operativo degli imprenditori agricoli per l'apertura di fasce taglia fuoco (sotto l'indicazione delle strutture della Protezione Civile), per la riduzione del rischio incendio e per gli incendi di interfaccia che minacciano di interessare aree urbano-rurali.

Il protocollo prevede la collaborazione degli agricoltori in progetti sperimentali e innovativi e la promozione da parte di Coldiretti Lazio di campagne di informazione e sensibilizzazione, anche nelle scuole, sul rispetto ambientale. Gli imprenditori agricoli potranno aderire su base volontaria, iscrivendosi a un apposito albo che Coldiretti Lazio metterà a disposizione della Protezione Civile regionale entro il 31 gennaio di ogni anno. L'Agenzia si impegnerà a predisporre progetti di aggiornamento periodici e a rimborsare completamente le spese sostenute dagli agricoltori per il consumo di carburante.

Nell'accordo vengono concordate anche modalità di supporto e collaborazione per particolari emergenze e nel caso di eventi eccezionali di carattere nevoso. In tali situazioni i volontari dovranno intervenire con i loro mezzi agricoli per spargere il sale sulle strade e rimuovere la neve nelle zone di interesse pubblico.

Dopo la firma del protocollo, David Granieri e Sara Paraluppi, presidente e direttore di Coldiretti Lazio, hanno scambiato simbolicamente le magliette con i due rappresentati dell'Agenzia regionale della Protezione Civile Giulio Fancello e Gabriella Casertano.

"Desidero ringraziare la Protezione Civile regionale perché si tratta di un protocollo molto importante che valorizza il ruolo multifunzionale delle imprese agricole e favorisce sia la salvaguardia del paesaggio agrario e forestale sia la difesa dell'assetto idrogeologico messo a dura prova dai cambiamenti climatici" - ha spiegato David Granieri, presidente Coldiretti Lazio.