Incendi: Macron visita la Gironda e promette il rimboschimento

Gli alberi verranno ripiantati, promette il presidente francese Macron ai cittadini della Gironda, la regione nel sud ovest, che in questi giorni ha combattuto contro due grossi incendi. Oltre 20mila ettari di foresta sono andati in fumo, ma la situazione ora è sotto controllo, grazie anche alla presenza di tantissimi volontari.

È una fortuna avere i volontari. Sono rimasto colpito dalla presenza di molti giovani

Ma sono proprio questi giovani quelli che pagheranno il peso maggiore dei cambiamenti climatici.

Di fronte alla critica di non fare abbastanza per il clima, Macron risponde:

Posso dire che nel mio primo mandato abbiamo ridotto le emissioni due volte più velocemente rispetto a prima. Faremo ancora meglio e ancora più velocemente. Ho raddoppiato gli sforzi negli ultimi cinque anni e li raddoppierò anche nei prossimi cinque. Questo è il mio obiettivo

Intanto a Teste-de-Buch, un centro congressi è stato trasformato in un rifugio per 36mila sfollati.

"Era una bella giornata di sole e nel giro di 30 minuti tutto è diventato buio ed ha cominciato a piovere cenere - racconta uno degli evacuati - Era strano, sembrava di stare a Pompei. Quando è arrivato l'ordine di evacuazione ho preso solo l'essenziale. In 10 minuti siamo scappati, questo è il tempo che ci hanno dato. Quindi abbiamo preso quello che potevamo, qualche vestito. Volevo prendere il gatto ma non l'ho trovato".

Alexis è stato fortunato perché è riuscito a prendere il suo cane, ma ha dovuto festeggiare il suo undicesimo compleanno da evacuato.

Se si vuole salvare la generazione di Alexis dalla catastrofe, bisogna fare qualcosa subito. Tutti gli scienziati sono d'accordo.

Noi volontari cerchiamo di fare quello che possiamo, diamo l'esempio. Ma è chi ha il timone in mano che decide

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli