Incendi, Protezione civile: 12 richieste d'intervento aereo

Red/Gtu

Roma, 29 ott. (askanews) - Sono 12 le richieste d'intervento aereo per contrastare gli incendi boschivi arrivati oggi al Centro operativo aereo unificato del Dipartimento della protezione civile: sei dal Piemonte, quattro dalla Lombardia, una dalla Sicilia e una dalla Sardegna.

Prosegue infatti l'impegno straordinario degli equipaggi di canadair ed elicotteri della flotta aerea dello Stato coordinati dal Dipartimento della Protezione civile a supporto delle operazioni svolte dalle squadre di terra, che hanno ripreso le operazioni di spegnimento dei incendi boschivi che ormai da giorni stanno interessando parte dell'Italia. Oggi ai mezzi nazionali si sono aggiunti due canadair messi a disposizione dalle autorità croate, attivati da Bruxelles su richiesta del governo italiano nell'ambito del meccanismo europeo di Protezione civile.

L'impegno dei mezzi dispiegati - sette canadair e un elicottero S64 del corpo nazionale dei vigili del fuoco, coadiuvati da un elicottero della Difesa - è concentrato per ora, d'intesa con le regioni, sulle situazioni più critiche. I due canadair croati a supporto della flotta stanno operando nelle province di Torino e di Brescia, sui fronti d'incendio nei comuni di Mompantero e Tremosine sul Garda. Le attività di lancio di acqua e liquido ritardante ed estinguente proseguiranno finché le condizioni di luce consentiranno di operare in sicurezza.