Incendi, Protezione civile: dal 15 giugno 511 richieste intervento

Cro/Ska

Roma, 16 ago. (askanews) - Dal 15 giugno, data di inizio della campagna estiva anti-incendi boschivi, ad oggi sono state 511 le richieste trasmesse dalle regioni al Centro Operativo Aereo Unificato (COAU) del Dipartimento della Protezione civile per chiedere l'intervento dei mezzi della flotta aerea dello Stato a supporto delle operazioni svolte dalle squadre a terra e dai velivoli antincendio locali. Agli interventi sul territorio nazionale si aggiunge poi l'attività degli equipaggi italiani che hanno operato all'estero, nell'ambito del Meccanismo di protezione civile europeo, con una missione in Grecia.

Quest'anno l'impegno della flotta aerea dello Stato si concentra prevalentemente al Sud, in particolare in Sicilia e Calabria, che hanno fatto registrare rispettivamente 257 e 111 richieste. Nel 2017 - anno in cui è stato registrato un record negativo - i velivoli erano intervenuti, nello stesso periodo, su 1.205 incendi, più del doppio rispetto ad oggi.

Complessivamente, nel corso delle operazioni di supporto aereo alle squadre e ai velivoli antincendio locali, la flotta dello Stato ha operato finora sul fuoco per 1.343 ore, con oltre 4mila e seicento lanci di acqua e liquido ritardante ed estinguente.

È bene ricordare che, in caso di incendio, le prime a intervenire sono le squadre di terra coordinate dalle Regioni. Se il fuoco è troppo esteso e il lavoro a terra non è sufficiente, chi dirige le operazioni di spegnimento può chiedere l'intervento degli elicotteri regionali e, se questi non sono a loro volta sufficienti, la Regione richiede al Centro operativo aereo unificato l'intervento della flotta dello Stato.

Nell'ambito del progetto europeo "RescEu-IT", due Canadair dislocati sul territorio italiano, attualmente non impiegati per le necessità nazionali, sono stati attivati, su richiesta di Bruxelles, in Grecia, per coadiuvare le azioni di spegnimento di vasti incendi che stanno interessando l'Isola di Evia, la seconda più grande del Paese.

Per la stagione estiva 2019, la flotta nazionale può contare su un massimo impiego di 31 velivoli, di cui 16 Canadair - due dei quali attivati nell'ambito del progetto europeo "Better Use of Forest Fire extinguishing-IT", schierati sul territorio italiano ma prioritariamente dedicati all'intervento all'estero in caso di attivazione del Meccanismo di protezione civile europeo - e 4 elicotteri Erickson S64F del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. La campagna estiva terminerà il 30 settembre.