Incendia lo stabile della ex: stalker 31enne arrestato nel Pavese

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 20 ago. (askanews) - Ieri sera i carabinieri della Stazione di Gravellona Lomellina (Pavia), hanno arrestato un 31enne italiano con l'accusa di aver dato fuoco allo stabile dove abita l'ex fidanzata che perseguitava da due mesi con continui messaggi vocali, minacce e pedinamenti. Lo ha riferito l'Arma in una nota, spiegando che dal 14 agosto scorso le violenze si sono intensificate e la sera del 19 agosto, al termine dell'ennesimo "raid" nei pressi dell'abitazione della vittima, l'uomo ha sfondato il portone di ingresso del magazzino della donna vicino alla sua abitazione e ha appiccato le fiamme che hanno completamente distrutto quello che conteneva e hanno reso inagibile l'intero stabile. Vedendo le fiamme e l'uomo fuggire, la donna ha chiamato i vigili del fuoco e i carabinieri ha cui ha sporto denuncia.

I militari hanno quindi rintracciato il 31enne nella sua abitazione di Cilavegna (Pavia) e lo hanno portato nel carcere di Pavia con l'accusa di incendio doloso, segnalandolo alla Procura pavese per i reiterati atti persecutori.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli