Incendio Avellino: primi risultati monitoraggio Arpa su qualità aria

Cro-Mpd

Roma, 14 set. (askanews) - Proseguono le indagini ambientali di Arpac a seguito dell'incendio che ieri ha colpito un'azienda che produce componenti per batterie d'auto in località Pianodardine, alla periferia di Avellino.

È disponibile sul sito istituzionale dell'Agenzia una prima relazione con i risultati del monitoraggio della qualità dell'aria, effettuato a partire dalle prime ore della crisi con una centralina mobile collocata nei pressi della città ospedaliera di Avellino.

La relazione contiene i dati rilevati a partire dalle 18 di ieri, fino alla mattina di oggi, con le concentrazioni medie orarie di idrogeno solforato, ossidi di azoto, monossido di carbonio, ozono, toluene registrate dalla strumentazione analitica, al fine di descrivere l'impatto dell'evento sulla qualità dell'aria ad Avellino. Non si registrano per questi inquinanti superamenti dei valori limite normativi. Inoltre le stazioni fisse di monitoraggio, normalmente operanti nel capoluogo irpino, non hanno registrato finora superamenti dei valori limite per le concentrazioni di polveri sottili: la relazione riporta in particolare le medie orarie registrate finora nelle giornate di ieri e oggi. (Segue)