Incendio a Gricignano, bruciato capannone di un'azienda di surgelati

·1 minuto per la lettura
incendio Gricignano fabbrica surgelati
incendio Gricignano fabbrica surgelati

Un vasto incendio è divampato all’interno di un capannone di un’azienda che produce generi alimentari surgelati. È successo nella zona industriale di Gricignano d’Aversa, in provincia di Caserta. L’enorme colonna di fumo nero che ha coperto il cielo ha raggiunto persino la città di Napoli.

Incendio a Gricignano, cos’è successo

Dalle 6 di martedì 9 novembre i Vigili del Fuoco sono impegnati a Gricignano per spegnere il fuoco nella fabbrica di prodotti surgelati, all’interno della quale è scoppiato l’incendio.

La colonna di fumo visibile fino a Napoli ha generato il panico tra i residenti. Intanto, per circoscrivere le fiamme che potrebbero colpire i capannoni adiacenti, sono al lavoro 5 squadre dei Vigili del Fuoco, 2 autobotti con un’autoscala e un’autobotte da 25.000 litri d’acqua.

Incendio a Gricignano, la dinamica

Stando a quanto emerso da una prima ricostruzione dell’accaduto, sarebbe stato un corto circuito negli uffici dell’azienda a causare l’incendio.

Le fiamme si sarebbero poi estese ulteriormente, coinvolgendo i pannelli di isolamento dei frigoriferi. Un deposito di circa 2mila metri quadri è stato quasi completamente devastato dalle fiamme.

Incendio a Gricignano, l’appello del sindaco

A commentare l’accaduto è stato il sindaco di Gricignano di Aversa, Vincenzo Santagata, il quale ha invitato i cittadini in via cautelativa a limitare le uscite di casa e a tenere porte e finestre chiuse.

Per il momento, infatti, “non è stata accertata un’eventuale ricaduta sulla qualità dell’aria”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli