Incendio a Milano, in fiamme una zona della stazione Centrale

incendio milano

Una colonna di fumo nero si è alzata nei cieli di Milano nella mattinata di lunedì 9 settembre. Visibile anche a chilometri di distanza, il fumo sarebbe partito da un incendio che ha interessato un’area dismessa della stazione Centrale di Milano, dove solitamente trovano rifugio per la notte i senza tetto. Stando alle prime informazioni riportate da Milano Today, nel rogo, divampato poco dopo le 6.30 del mattino, nessuno sarebbe rimasto ferito.

Incendio a Milano in stazione Centrale

Il rogo sarebbe divampato alle prime luci del mattino e subito è scattato l’allarme alle forze dell’ordine e ai vigili del fuoco. Questi ultimi hanno infatti lavorato a lungo per domare l’incendio che aveva coinvolto un capanno dismesso nei pressi dello snodo ferroviario principale del capoluogo lombardo. Sul posto diversi mezzi dei vigili del fuoco e anche il 118, intervenuto con 3 ambulanze e un’automedica in via precauzionale. Le vie limitrofe al luogo dell’incendio sono state chiuse dalla Polizia locale per permettere il rapido intervento dei mezzi di soccorso.

A fuoco un’area dismessa

Il capanno andato in fiamme corrisponde all’area che un tempo ospitava il mercato del pesce. Lo spazio ora non è più utilizzato ed è sfruttato dai clochard come rifugio per la notte. Stando a quanto riferito dai vigili del fuoco che sono intervenuti, all’interno sono stati rinvenuti molti rifiuti e proprio da lì sarebbero partite le fiamme. I soccorritori hanno più volte perlustrato la zona ma non sono stati individuati feriti o vittime. Le fiamme sono state domate senza che si rendesse necessaria l’evacuazione dei palazzi circostanti e al momento la situazione sarebbe completamente risolta.