Incendio in raffineria Eni a Livorno: colonna di fumo visibile da chilometri

·1 minuto per la lettura

Una colonna di fumo nero preceduta da alcuni forti esplosioni, si è sollevata dalla raffineria Eni di Stagno, a Livorno. Il fumo visibile da molta distanza. Il sindaco del vicino comune di Collesalvetti Adelio Antolini: “Eravamo in consiglio comunale e ci hanno avvertito”.

L’incendio è scoppiato all’interno di un impianto della raffineria che era in manutenzione e forse erano presenti residui di idrocarburi che hanno preso fuoco. “Ho parlato con il direttore dello stabilimento - ha confermato il sindaco di Livorno Luca Salvetti andato sul posto - Al momento non risultano persone coinvolte. Nel frattempo sembra che i vigili del fuoco siano riusciti a domare le fiamme”. La Protezione civile del Comune di Livorno, a livello precauzionale, invita la cittadinanza di tenere le finestre chiuse.

“Sembra che per fortuna non ci siano feriti. E sembra che la situazione sia sotto controllo. I vigili del fuoco stanno lavorando e l’incendio è circoscritto”. Questo il messaggio su Facebook del sindacato Usb di Livorno.

.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli