Incendio a studi animazione Kyoto, almeno 33 morti accertati

Mos

Roma, 18 lug. (askanews) - L'incendio doloso di oggi presso Kyoto Animation, nell'antica capitale del Giappone, ha provocato almeno 33 morti accertati. L'ha riferito oggi la televisione pubblica NHK.

Ad appiccare l'incendio sarebbe stato un uomo di 41 anni, che è stato arrestato dalla polizia e ora è oggetto di un'inchiesta. Sarebbe stato visto all'interno dell'edificio mentre spargeva un liquido infiammabile, probabilmente benzina, e poi gli dava fuoco.

Almeno 30 autobotti dei pompieri si sono recate sul posto e, grazie alla loro azione, dopo cinque ore dall'inizio dell'incendio il fuoco avrebbe iniziato a spegnersi.

Al momento del rogo all'interno dell'edficio si trovavano circa 70 persone. Dodici vittime sono di sesso maschile, 20 di sesso femminile. Per una ancora non ìè stato possibile verificare il genere. Negli ospedali sono state ricoverate altre 36 persone. All'interno dell'edificio, secondo i servizi di soccorso, non ci sarebbe più nessuno.