Incendio su un treno in Pakistan: almeno 67 morti, molti i feriti

treno pakistan

Su un treno di passeggeri in Pakistan è scoppiato un violento incendio: nel rogo hanno perso al vita almeno 67 persone, mentre i feriti sarebbero 14. Da quanto si apprende le fiamme hanno invaso il convoglio vicino alla città di Liaquatpur, nella provincia orientale del Punjab. La tratta era partita dalla città di Karachi e avrebbe dovuto raggiungere Rawalpindi. Le cause dell’incendio, secondo le prime ipotesi, riguardano l’utilizzo improprio di un cucinino a gas per scaldare la colazione a bordo. Il bilancio è provvisorio: potrebbe aggravarsi nelle prossime ore.

Incendio su treno in Pakistan

La polizia del distretto di Rahim Yar Khan ha reso noto che 14 dei 200 passeggeri sarebbero gravi, mentre almeno 67 persone sarebbero decedute. Un violento incendio divampato per un utilizzo improprio di un fornelletto a gas ha invaso le cabine di un treno in Pakistan. La bomboletta del gas è esplosa causando una vera e propria strage. Il primo ministro pakistano Imran Khan ha espresso il suo “profondo dolore per la perdita di vite preziose” e ha invitato le autorità a fornire “la migliore assistenza possibile” ai feriti.

La ricostruzione

Il ministro delle Ferrovie, Shaikh Rashid Ahmed, ha cercato di ricostruire quanto accaduto: “Il treno stava arrivando dalla città meridionale di Karachi a Lahore, ad est, quando è esploso un cilindro di carburante utilizzato dai passeggeri per cucinare la colazione”. Alcune persone sarebbero morte nel tentativo di salvarsi: sono precipitate dal treno per sfuggire all’esplosione. Il ministro Ahmed, infine, ha aggiunto: “Le persone che infilano le stufe sui treni per preparare i pasti durante i lunghi viaggi sono un problema comune”. Il bilancio delle vittime e dei feriti potrebbe aggravarsi ulteriormente.