Incendio in una fabbrica in Cina: 19 operai morti e 3 feriti

incendio fabbrica cina

Si teme una strage in una fabbrica in Cina, devastata da un incendio che ha ucciso almeno 19 persone. Altre otto persone sono state soccorse dalle squadre dei pompieri: tre di loro sono state accompagnate in ospedale. La notizia è stata diffusa dalle autorità locali. Lo stabile si trova nella provincia orientale dello Zhejiang.

Cina, incendio in una fabbrica

Secondo quanto si apprende dai portavoce del governo della Cina, l’incendio mortale è scoppiato nella giornata di domenica 29 settembre in una fabbrica di proprietà del gruppo Ruiqi Daily Necessities. Nell’impianto vengono prodotti oggetti di plastica e detergenti. La conferma è stata diffusa anche tramite Weibo, una piattaforma di microblogging considerata il corrispettivo cinese di Twitter.

Lo stabile si trova nella contea di Ninghai, nella zona orientale del Paese. Sul luogo dell’incidente sono prontamente intervenuti i Vigili del Fuoco locali, che hanno domato le fiamme dopo circa tre ore. Al momento, restano ancora sconosciute le cause del rogo.

I precedenti

Si tratta dell’ennesimo incidente in un impianto industriale in Cina. Lo scorso marzo, un incendio divampato in una fabbrica della provincia del Jangsu ha provocato la morte di 62 persone; centinaia i feriti. Nel novembre 2018, altri 22 operai hanno perso la vita a causa di una violenta esplosione nello stabilimento della Hebei Shenghua Chemical Industry Company in una provincia nel nord del Paese. La detonazione ha coinvolto 38 camion e 12 auto. Il momento dell’esplosione è stato immortalato da diversi testimoni, che hanno poi diffuso i video in rete.