Incendio in uno stabilimento balneare: si sospetta il dolo

incendio stabilimento balneare

Un incendio di vaste proporzioni è scoppiato in uno stabilimento balneare al confine tra Marina di Montemarciano e Marzocca, in provincia di Ancona. Sul posto sono intervenuti 5 mezzi dei vigili del fuoco e 15 uomini, provenienti da Ancona e Senigallia. I soccorritori hanno lavorato a lungo per domare le fiamme, e stando alle prime informazioni non ci sarebbero feriti. Le operazioni sono iniziate verso le 19 e si sono concluse attorno alle 21. Al momento sono ignote le cause, anche se i carabinieri hanno ragione di sospettare il dolo.

Incendio in uno stabilimento balneare

Fiamme al Chateau Chateur di Marina di Montemarciano. Un incendio di vastissime dimensioni ha infatti distrutto tutto lo stabile nel tardo pomeriggio di giovedì 10 ottobre. L’allarme è stato lanciato attorno alle 19 da alcuni passanti che hanno notato la nube di fumo e le fiamme che avvolgevano lo stabilimento. Non è ancora nota la causa scatenante, ma le fiamme si sarebbero propagate velocemente anche a causa delle zone erbose adiacenti alla struttura. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, anche Carabinieri e Polizia locale.

Nessun ferito, si sospetta il dolo

Sul posto sono rapidamente accorsi i vigili del fuoco, la Polizia e i soccorritori. Fortunatamente nell’incendio non ci sarebbero state né vittime né feriti. Sono state necessarie diverse ore prima che i vigili del fuoco potessero domare del tutto le altissime fiamme che hanno avvolto tutto lo stabilimento. Gli investigatori hanno avviato le indagini e stanno cercando proprio in queste ore di fare chiarezza. Alcuni passanti hanno dichiarato di aver notato un’auto allontanarsi dalla zona del locale poco prima che scoppiasse il rogo.