Incentivi e prezzi auto elettriche 2020: incredibile ciò che ha pensato Jaguar

jaguar i-pace autonomia

Per Natale la Jaguar ha fatto un bel regalo ai possessori della I-Pace, un aggiornamento software che garantiva un lusinghiero aumento dell’autonomia. Anche se è già scaduta invece dal 21 Dicembre al 30 Dicembre si poteva ordinare l’auto elettrica e avere un’auto termica per 30 giorni in un anno.

Jaguar I-Pace: autonomia aumentata

Forte dei suoi 470 km in elettrico, la Jaguar I-Pace non ha mai temuto il confronto con Tesla Model X, l’auto che ha dato il “la” alle suv grandi elettriche dalla grossa autonomia. Con l’arrivo delle vacanze natalizie la casa britannica ha deciso di rilasciare un aggiornamento del software che va a modificare alcuni parametri come la distribuzione della coppia e la frenata rigenerativa. Tutti questi accorgimenti, aiutati dall’esperienza racing hanno portato a un aumento dell’8 % dell’autonomia complessiva. Ora con un pieno di ricarica l’I-Pace percorre 507,6 km nel ciclo WLTP.

Un’auto elettrica con una termica

Si sa che al momento di passare dal motore elettrico al motore termico si deve mettere in conto tutta una serie di problematiche che sono ancora presenti per questo tipo di tecnologia. Primo fra tutte è il tempo per ricaricare la batteria che a differenza di un motore termico impiega ore. Jaguar ha pensato a questo ostacolo per molti guidatori e ha introdotto un’offerta, ormai scaduta, che permetteva di prenotare on-line, entro il 31 Dicembre, un pacchetto per la Jaguar I-Pace. Una volta acquistato si poteva dar conferma e utilizzare per 30 giorni nell’arco di un anno un’auto a motore termico. Questo viene utile per quando si programmano lunghi viaggi in quanto si può andare a ritirare la macchina in concessionaria e restituirla una volta finito l’uso. I giorni inoltre non sono continuativi.

Sebbene ora sia scaduto il pacchetto ha avuto molto successo e ha decisamente rialzato le vendite dell’I-Pace che ora gode di una marcia in più rispetto alle concorrenti.