Inchiesta tangenti assessorato Energia, Regione Sicilia parte civile

Red/rus

Roma, 27 set. (askanews) - Il governo Musumeci ha autorizzato la costituzione di parte civile della Regione Siciliana nel procedimento penale in corso sui presunti casi di corruzione in cui sono coinvolti i dipendenti dell'assessorato all'Energia Alberto Tinnirello e Giacomo Causarano.

La Giunta ha approvato la proposta dell'assessore Alberto Pierobon, nelle more che si esprima l'Avvocatura dello Stato, che per legge è competente a rendere il parere obbligatorio ai fini della costituzione.

Il Tribunale di Palermo ha disposto il giudizio immediato nei confronti dei due dipendenti, fissando la comparizione davanti al Tribunale per il prossimo 18 dicembre.