Inchiesta "Treni del gol", 5 gare di A truccate nel maggio del 2014

Come riportato da 'Fanpage', nuove gare di Serie A e Serie B finiscono nell'occhio del ciclone. Rischio penalizzazione per il Catania.

Ricordate l'inchiesta "Treni del gol"? Il caso di calcioscommese aperto quattro anni fa, a seguito del quale furono deferiti il Catania e Antonino Pulvirenti. Ebbene, a distanza di anni, si apre un secondo filone della vicenza, condotto in questi anni e che ha portato alla luce altre partite truccate, cinque delle quali in Serie A.

Almeno cinque incontri del campionato di Serie A della stagione 2013/14 sarebbero stati truccati a beneficio di gruppi di scommettitori organizzati. Lo riporta 'Fanpage' e sono le nuove rivelazioni contenute nelle carte del secondo filone dell’inchiesta “Treni del Gol” condotta dalla procura di Catania. Un procedimento giunto alla conclusione delle indagini preliminari e che si appresta a passare al varo del Gip.

Ma quali sarebbero state queste partite truccate di Serie A? Risalgono tutte tra aprile e maggio del 2014. Sono Sampdoria-Chievo, Catania-Atalanta, Parma-Livorno, Napoli-Verona e Udinese-Sampdoria.

Ma ci sono anche cinque incontri della Serie B: Avellino-Reggina, Crotone-Trapani, Brescia-Juve Stabia (giocate tra il 24 e il 25 maggio 2014), Catania-Perugia e Cittadella-Trapani del 31 gennaio 2015.

Nuove contestazioni che, secondo gli inquirenti, quasi sicuramente costeranno al Catania Calcio una nuova penalizzazione a fine stagione e probabilmente porteranno alla radiazione a vita per Pulvirenti, che per quelle cinque partite della prima inchiesta (Varese-Catania; Catania-Trapani; Latina-Catania; Catania-Ternana e Catania-Livorno) se la cavò “solo” con una sospensione di cinque anni.

Dalle analisi delle chat dei telefonini sequestrati allora gli investigatori hanno scoperto che in realtà il malaffare è molto più ampio. Ora i nuovi indagati sono 11, tra i quali Giovanni Luca Impellizzeri, Antonio Ricci, lo stesso Pulvirenti, l’ex calciatore Christian Terlizzi.