Incidente aereo a Bergamo, gli amici ricordano la 15enne Marzia

incidente-aereo-bergamo

All’indomani dal tragico incidente aereo avvenuto a Bergamo il 21 settembre sono in molti a ricordare la giovane Marzia Mecca, unica vittima dello schianto in cui sono rimasti gravemente feriti il padre e le due sorelle. I compagni di classe dell’Isiss Valle Seriana di Gazzaniga parlano infatti della 15enne come di una ragazza sempre sorridente e alla quale era impossibile non volere bene. I funerali di Marzia Mecca si terranno lunedì 23 settembre nella chiesa di San Giorgio Martire a Fiorano al Serio.

Incidente aereo a Bergamo, il ricordo della 15enne

marzia-mecca

Al momento, la salma di Marzia Mecca si trova nella camera ardente allestita presso la Casa del Commiato di Albino, in provincia di Bergamo. Qui decine di persone sono venute a dare l’ultimo saluto alla ragazza: parenti, conoscenti, compagni di scuola e alcune amiche che hanno portano delle rose bianche. La commozione è tanta e in pochi se la sentono di parlare, tranne il parroco del paese don Gimmi Rizzi, che descrive così la ragazza: “Gioiosa, solare, laboriosa, sensibile, capace di prendersi cura”.

Pur nel dolore del momento, nella giornata precedente erano giunte parole simili anche dalla madre Francesca, che aveva parlato di Marzia in questo modo: “Una ragazza stupenda, piena di gioia. Amava tante cose, quest’estate aveva fatto il Cre con i bambini, a Fiorano al Serio”. Simili parole arrivano anche dai compagni di classe della 15enne: “Marzia era super comprensiva, una ragazza dal cuore d’oro. Sorrideva sempre. Era impossibile non volerle bene”.

Sconvolto anche Alessio Masserini, preside del liceo scientifico frequentato da Marzia, che afferma: “Un dolore immenso, inconcepibile. Una nuova giovane vita spezzata. Davvero non ci sono parole per descrivere quello che è successo alla famiglia Mecca e alla nostra studentessa Marzia, che con la sorella frequentava il secondo anno del liceo Scientifico”.

Le condizioni del padre e delle sorelle

Nell’incidente di Bergamo sono rimasti gravemente feriti il padre di Marzia, Stefano Mecca, e le sorelle Chiara e Silvia. Al momento rimangono critiche le condizioni del padre 51enne, ricoverato presso il Centro grandi ustioni di Verona, mentre la 18enne Chiara e la 15enne Silvia – quest’ultima gemella di Marzia – sono per ora in condizioni stabili ricoverate rispettivamente ai Centri grandi ustionati di Padova e di Milano Niguarda.