Incidente aereo Iran: “Abbattuto da un missile”, ma Teheran smentisce

incidente aereo Iran

Il Boeing della Ukraine Airlines è precipitato poco dopo il decollo, non distante da Teheran. Fonti ufficiali iraniane, da subito, hanno attribuito la responsabilità a un guasto tecnico. Le indagini condotte in seguito ne avrebbero dato la conferma, facendo sapere che il velivolo stava rientrando a pochi minuti dal decollo a causa di un “problema”. L’aereo era diretto a Kiev. Morte 176 persone. Tuttavia, il governo ucraino non esclude si sia trattato di un attacco terroristico. Ci sono svolte sull’incidente aereo in Iran: dagli States il Newsweek cita fonti del Pentagono, secondo le quali il Boeing sarebbe stato abbattuto per errore da un missile iraniano. Ma da Teheran è già arrivata la smentita.

Il presidente Donald Trump crede all’intelligence americana: “Qualcuno potrebbe aver commesso un errore”, ha commentato. Non troppo velatamente lascia intendere qual è il suo pensiero e aggiunge: “Ho un mio sospetto su quanto accaduto”.

Incidente aereo Iran: le accuse a Teheran

Stando a quanto riportato dal quotidiano statunitense Newsween, il Boeing 737 della Ukraine Airlines è “stato abbattuto da un missile anti-aereo”. La stampa americana cita tre funzionari come fonti: uno del Pentagono, uno dell’intelligence Usa e l’ultimo dell’intelligence irachena. Non si è fatta attendere la nota ufficiale diffusa dal ministero dei Trasporti iraniano, che smentisce quanto riferito dai media americani.

Il volo, in rotta dall’aerodromo internazionale di Teheran Imam Khomeini e diretto a Kiev, ha smesso di trasmettere dati martedì 7 gennaio, pochi minuti dopo il decollo. I problemi sarebbero emersi subito dopo che l’Iran ha lanciato missili nelle basi militari che ospitano le forze statunitensi e alleate. Si ritiene quindi che un sistema missilistico terra-aria Tor-M1 costruito in Russia, noto alla NATO come Gauntlet, abbia erroneamente colpito il velivolo. Così riferiscono al Newsweek fonti del Pentagono. Ad avvalorare questa tesi è scesa in campo anche la Cbs.

Secondo i media statunitensi, inoltre, l’intelligence americana ha intercettato segnali di due missili lanciati dagli iraniani, probabilmente degli SA-15. Quest’ultimi, poco dopo, sono stati seguiti da un’esplosione.

La smentita di Teheran e il commento di Trump

Simili ricostruzioni, secondo fonti ufficiali provenienti dall’Iran, “non hanno senso”.

“Numerosi voli nazionali e internazionali volavano contemporaneamente nello spazio aereo iraniano alla stessa altezza e questa storia dell’attacco missilistico contro l’aereo non può assolutamente essere esatta”, si legge in una nota del ministero dei Trasporti iraniano, in cui si cita Ali Abedzadeh, capo dell’Organizzazione per l’aviazione civile dell’Iran e viceministro dei Trasporti.

Trudeau: “Aereo abbattuto da un missile terra-aria”

“Fonti di intelligence di varia natura, quelle dei nostri alleati e le nostre agenzie interne indicano che l’aereo è stato abbattuto da un missile terra-aria iraniano Questo tuttavia potrebbe essere stato un errore Questa nuova informazione rinforza la necessità di una profonda indagine Il Canada sta lavorando con i propri alleati affinché venga condotta un’indagine seria Per determinare quali sono state le cause di questo incidente Come ho già detto, i canadesi si fanno domande e meritano rispost”. Lo ha dichiarato Justin Trudeau nel suo discorso al Canada in seguito alla tragedia dell’aereo della Ukraine Airlines. Viene dunque confermata l’ipotesi che il velivolo possa essere stato colpito da un missile