Incidente aereo Pirellone, Fontana: ricordo scolpito nella memoria

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 19 apr. (askanews) - "Quei momenti rimarranno per sempre scolpiti nella nostra memoria perché sono stati qualcosa di incredibile. Oggi voglio ricordare le vittime innocenti del terribile incidente del 18 aprile del 2002: Annamaria e Alessandra che non ci sono più e verso le quali va il nostro pensiero". Così il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha voluto ricordare, nella cerimonia di commemorazione che si è svolta a Palazzo Pirelli, l'incidente aereo che 19 anni fa causò la morte delle due avvocatesse della Regione.

"Due le sollecitazioni principali che voglio condividere: il ricordo e l'orgoglio" ha aggiunto il governatore, evidenziando che "dobbiamo avere la forza di ricordare costantemente il doloroso episodio che ormai è parte della memoria condivisa, ma anche di non dimenticare l'orgoglio con cui si è continuato a lavorare all'interno di questa istituzione, che ha saputo reagire e dare risposte ai cittadini, ricostruendo il palazzo e non facendo mai mancare i servizi essenziali, con la solidità necessaria ad affrontare le difficoltà anche nei momenti più bui". "Questo ricordo - ha concluso Fontana - ci dà la forza per superare anche le difficoltà che stiamo vivendo in questo periodo a causa del Covid e guardare al futuro con più speranza".

"Regione Lombardia non ha dimenticato la tragedia del 18 aprile 2002" ha sottolineato l'assessore all'Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo, spiegando "ricordo bene quel giorno, ero presente a Palazzo Pirelli e ricoprivo la carica di vicesegretario generale". "In me - ha concluso Cattaneo - è viva la memoria e l'affetto per le colleghe Alessandra e Annamaria: ci hanno lasciato in eredità, con il loro sacrificio, un messaggio di forza anche per questo periodo difficile che stiamo vivendo".