Incidente asilo L’Aquila, dimessi due gemellini dall’ospedale: sciolta la prognosi per una bambina

incidente asilo l'aquila
incidente asilo l'aquila

Incidente asilo L’Aquila, dimessi due gemellini ricoverati in ospedale. Inoltre, è stata sciolta la prognosi per una bambina ricoverata al Gemelli di Roma.

Incidente asilo L’Aquila, dimessi due gemellini dall’ospedale

Nel pomeriggio di lunedì 23 maggio, intorno alle ore 15:00, due gemellini rimasti feriti a seguito dell’incidente avvenuto presso l’asilo Primo Maggio de L’Aquila sono stati dimessi dal reparto di pediatria dell’ospedale del capoluogo abruzzese.

A questo proposito, l’Asl ha diramato una nota ufficiale che riporta il seguente messaggio: “I due piccoli degenti, che erano stati ricoverati per delle contusioni, continueranno ad essere seguiti dai medici nell’ambulatorio pediatrico dell’ospedale dell’Aquila per la cura e il monitoraggio delle ferite riportate. Subito dopo l’incidente l’ospedale San Salvatore si era mobilitato con 118, pronto soccorso pediatrico e specialisti delle diverse branche, molti dei quali, pur essendo fuori servizio, erano rientrati nei reparti per assicurare un’assistenza immediata”.

Sciolta la prognosi per una bambina ricoverata al Gemelli di Roma

In occasione dell’incidente avvenuto lo scorso 18 maggio presso l’asilo de L’Aquila, il piccolo Tommaso di 4 anni ha perso la vita mentre altri cinque bambini sono rimasti feriti. Oltre alla notizia delle dimissioni dei due gemellini, è stato comunicato che due bimbi sono ancora ricoverati al Gemelli di Roma mentre un altro si trova al Bambino Gesù.

Tra questi, è stato riferito che è stata sciolta la prognosi per una bambina rimasta vittima dell’incidente che si trovava ricoverata nel reparto di terapia intensiva pediatrica del Policlinico Gemelli per una frattura cranica. La piccola è stata trasferita nella mattinata di lunedì 23 maggio nel reparto di neurochirurgia infantile del medesimo ospedale presso il quale riceverà ulteriori cure.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli