Incidente in autostrada per Vittorio Sgarbi, il suo autista in coma

Roma, 31 ott. (LaPresse) - Il critico d'arte Vittorio Sgarbi è rimasto coinvolto in un incidente d'auto in autostrada a casa del quale il suo autista è finito in coma. Lui, invece, che è già stato dimesso dall'ospedale, sarà operato al braccio. Erano nei pressi di Frosinone, ha raccontato lo stesso Sgarbi a SkyTg24 quando l'autista ha fatto una brutta sterzata a causa di un ostacolo sulla carreggiata, probabilmente un copertone. L'auto ha sbandato ed è finita sul guard rail. "Ho perso gli occhiali e le scarpe - ha raccontato Sgarbi - c'era neve e ghiaccio per terra. Abbiamo buttato giù venti metri di guard rail e siamo andati a sbattere contro qualcosa, forse un muro".

"La fortuna ha voluto - ha continuato - che fossimo nei pressi di una strada provinciale. Dei passanti ci hanno visto dopo pochi minuti". Hanno chiamato i soccorsi e i due sono stati portati all'ospedale di Frosinone. Sgarbi è stato dimesso dopo essere stato medicato mentre il suo autista, in coma, è stato trasferito all'Umberto I di Roma. "Io - ha spiegato - sono ingessato e devo farmi operare al braccio. Mi hanno spiegato che si tratta di una operazione di 40 minuti per installare una placca di plastica. Mi auguro che Antonio (l'autista, ndr) esca presto dal coma".

Ricerca

Le notizie del giorno