Incidente dell'elicottero Augusta Koala sull'Appenino tosco-emiliano: sette le vittime

Incidente elicottero Appenino
Incidente elicottero Appenino

Sono sette le persone che hanno perso la vita nell’incidente che giovedì 9 giugno 2022 ha coinvolto un elicottero Augusta Koala, caduto sull’Appennino tosco-emiliano.

Sette le vittime morte nell’incidente in elicottero sull’Appennino tosco-emiliano

Oltre al pilota italiano Corrado Levorin, a bordo del mezzo si trovavano quattro imprenditori turchi e due libanesi. Kenar SerhatCez Arif, Ilker Ucar e Altug Bulent Erbil lavoravano per l’azienda turca Eczacibasi, Chadi Kreidy e Tarek Tayah rispettivamente per Sanita e Gespa del gruppo libanese Indevco.

La partenza da Lucca, destinazione Treviso

L’elicottero era partito dall’aeroporto di Capannori Tassignano di Lucca, destinazione Treviso, ma durante il volo è stato colpito da una tempesta, precipitando sul Monte Cusna, nel Reggiano, in un canalone tra il Rifugio Battisti e la località Segheria.

La Elettric80, azienda produttrice di Viano, in provincia di Reggio Emilia, aveva ingaggiato il veivolo per portare i propri clienti dalla fiera It’s Tissue di Lucca alla Roto Cart di Castelminio di Resana, in provincia di Treviso.

Operazioni di soccorso condivise con Turchia e Libano

Alla ricerca del mezzo hanno partecipato i reparti di volo dei Vigili del fuoco di Bologna e Arezzo, dell’Aeronautica militare di Cervia e Pratica di Mare e della Guardia di finanza di Pisa e Pratica di Mare, oltre alle squadre terrestri dei Vigili del fuoco, del Corpo nazionale del soccorso alpino e speleologico, dei Carabinieri, della Guardia di finanza e a 26 unità di volontari della Protezione civile regionale.

Come spiegato dalla Prefettura di Modena, le notizie relative alle operazioni di soccorso sono state condivise in tempo reale con le delegazioni diplomatiche di Turchia e Libano.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli