Incidente di caccia nel salernitano, animalisti: basta far west

Red/Gtu

Roma, 22 set. (askanews) - Incidente di caccia nel Salernitano, nella zona di Postiglione: due uomini del posto, padre 65enne e figlio 34enne, erano a caccia di cinghiale. Il figlio per sbaglio, confondendo i movimenti del fogliame ha ucciso il padre. E' successo ieri e gli animalisti denunciano: "Basta col Far West nei boschi e nelle campagne".

"Esprimo cordoglio alla famiglia colpita da questo dramma - ha sottolinenato Michela Vittoria Brambilla, presidente della Lega italiana per la Difesa degli Animali e dell'Ambiente - ma allo stesso tempo profondo disappunto per la sostanziale indifferenza che le autorità competenti dedicano sia allo stillicidio di morti e feriti per la caccia 'legale', sia, nonostante luminose eccezioni, per l'insufficiente attenzione al problema del bracconaggio e della caccia illegale, inserito invano nel programma del governo precedente e compreso, vedremo con quanta serietà, anche in quello dell'esecutivo appena nato. Ormai non si contano più i casi di caccia in zone interdette, troppo vicino alle case o alle strade: è una vera e propria emergenza nazionale".(Segue)