Incidente di Roseto degli Abruzzi: arrestato l'investitore di Flavia

Flavia Di Bonaventura
Flavia Di Bonaventura

È stato arrestato e si trova ai domiciliari l’investitore di Flavia Di Bonaventura, giovane talento della pittura di 22 anni morta dopo essere stata travolta da un’auto a Roseto degli Abruzzi, in provincia di Teramo, mentre andava in bicicletta.

Lunedì 22 agosto l’incidente che ha ucciso Flavia

Flavia Di Bonaventura è stata investita nella mattinata di lunedì 22 agosto 2022, mentre tornava a casa da una festa insieme a due amici. Il giorno successivo, dopo una procedura di sei ore effettuata da una commissione di tre medici, è stata accertata la morte cerebrale.

Resta ricoverato in gravi condizioni anche Simone Hoxha, 21 anni, operato poche ore dopo l’incidente, come l’amica Flavia, dall’equipe di neurochirurgia dell’ospedale di Teramo per un vasto ematoma alla testa. La terza amica investita, 21 anni, è stata portata al San Liberatore di Atri con una frattura al polso.

Arrestato l’investitore

Il conducente della vettura, Davide De Felicibus, 34 anni, anche lui di Roseto degli Abruzzi, era stato denunciato per omicidio stradale e lesioni. L’uomo era stato trovato positivo all’alcol test, senza bollo e assicurazione.

L’arresto, chiesto dal pubblico ministero Davide Rosati, titolare del fascicolo, al giudice per le indagini preliminari Roberto Veneziano, è scattato nella mattinata di sabato 27 agosto. I Carabinieri hanno notificato in caserma l’ordinanza che dispone gli arresti domiciliari per De Felicibus.

Donati gli organi di Flavia

In vita, Flavia Di Bonaventura aveva espresso la volontà di donare gli organi, scritta nella sua carta d’identità. Il fegato, i polmoni e i reni della ragazza, trapiantati a Roma, Milano, Bari e L’Aquila, hanno salvato quattro persone in attesa da tempo di trapianto.