Incidente Milano, conducenti indagati per omicidio stradale

webinfo@adnkronos.com

I due conducenti alla guida del filobus e del camion dell'Amsa coinvolti nell'incidente di sabato mattina a Milano, in cui ha perso la vita una donna, sono indagati per omicidio stradale. 

Sul corpo della vittima, una 49enne di nazionalità filippina, sbalzata fuori dal filobus dell'Atm, è stata disposta l'autopsia. Un video, che riprende l'incrocio tra viale Bezzi e via Marostica, mostrerebbe come l'autista del filobus avrebbe proseguito nonostante avesse il semaforo rosso, impattando così contro il camion che invece avanzava con il verde. Una dinamica su cui la procura è intenzionata a fare luce. I due conducenti sono stati sottoposti a esami tossicologici i cui esiti non sono stati ancora comunicati.  

Il fascicolo è sul tavolo del pm Rosario Stagnaro che ha iscritto i due conducenti per omicidio stradale aggravato anche per le lesioni. Oltre alla vittima Shirley Calangi sono 12 le persone che hanno ricorso alle cure ospedaliere compresi i due uomini alla guida dei mezzi coinvolti nello scontro. Le indagini sono affidate alla polizia giudiziaria: dopo il sequestro dei mezzi, scatterà l'analisi sui cellulari dei conducenti, oltre a eventuali testimoni oculari.