Incidente mortale con bus del Toro: fermato pirata strada nel ferrarese

Ferrara, 18 ago. (LaPresse) - E' stato arrestato a Porto Garibaldi, nel ferrarese, un 21enne ricercato dal gennaio di quest'anno che, in base a quanto emerso da precedenti indagini, viaggiava su un camion rubato ad Asti che il 9 ottobre 2011 ha speronato un'auto schiacciandola sotto il pullman del Torino Calcio, uccidendo, nel tamponamento provocato, due passeggeri che si trovavano sulla vettura. Il sinistro era avvenuto all'altezza del casello della tangenziale torinese a Trofarello. L'arresto del 21enne è stato eseguito ad opera dei carabinieri i Porto Garibaldi (Fe). Il giovane finito in manette, Germano Ahmetovic, nomade, è stato fermato nel tardo pomeriggio di ieri dopo il furto, in spiaggia, ai danni di un turista. A seguito della indicazione di una pattuglia del Nor di Comacchio su un furgone di colore bianco come mezzo di fuga dei malfattori, i militari di Porto Garibaldi hanno identificato Ahmetovic e una donna di 46 anni.

Il 21enne non aveva documenti, ma dalle impronte digitali i carabinieri hanno scoperto che era colpito da due provvedimenti di carcerazione. Il primo provvedimento per fatti che riguardano l'incidente nel torinese, cioè il furto del camion del 9 ottobre 2011 ad Asti e l'omicidio colposo di due persone all'altezza della Barriera di Trofarello nella tangenziale Sud a Torino. Il secondo provvedimento, invece, per furto e resistenza a pubblico ufficiale. Per quanto riguarda i fatti a cui si riferisce la prima ordinanza di carcerazione, il camion rubato dopo aver forzato la sbarra del telepass della tangenziale torinese, aveva tamponato con violenza, una Bmw il cui conducente era costretto ad arrestarsi per il malfunzionamento della sbarra. Nell'incidente sono morte due persone, a bordo della vettura, ed è stato ferito in modo grave il terzo occupante del veicolo. A seguito del sinistro Ahmetovic ed altri complici si erano dati alla fuga per le campagne circostanti e con il volto coperto da cappucci.

Nel sinistro era rimasto coinvolto, senza conseguente per gli occupanti, il pullman della squadra di calcio del Torino, di ritorno dalla trasferta di Verona dove si era disputata una partita valida per il campionato di calcio di serie B. Il 21enne, dovrà rispondere del reato di furto aggravato, omicidio colposo a seguito di sinistro stradale, omissione di soccorso per quanto riguarda l'ordinanza dell'autorità giudiziaria piemontese. Per quanto riguarda i fatti avvenuti ieri a Porto Garibaldi dovrà rispondere di false dichiarazioni a pubblico ufficiale e guida senza patente. Il giovane è stato condotto presso la casa circondariale di Ferrara, mentre la donna, colpita da decreto di espulsione emesso dalla Questura di Torino, è stata accompagnata al Cie di Bologna per l'espulsione.

Ricerca

Le notizie del giorno