Incidente nucleare in Russia, villaggio sarà evacuato

webinfo@adnkronos.com

Il villaggio vicino all'installazione militare di Severodvinsk , teatro dell'incidente nucleare di giovedì scorso, domani sarà evacuato dalle autorità che assicurano che i 450 residenti dovranno lasciare le loro case solo per due ore. Secondo i media locali, sarà inviato a Nyonoksa, nella regione settentrionale russa di Arkhangelsk, un treno speciale per il trasferimento.  

Ma in un'intervista al canale televisivo tv29 un abitante ha detto che alcune persone si sono dette pronte ad andare nelle foreste che circondano il villaggio piuttosto che salire sul treno. Il governatore regionale, Igor Orlov, ha insistito nel dire che la mossa non è una vera evacuazione ma "una misura di routine", secondo quanto ha riportato l'agenzia Interfax.  

I militari russi hanno comunicato agli abitanti del villaggio - che negli scorsi anni è stato evacuato altre volte a seguito di test nella vicina base militare - della breve evacuazione. "Ci hanno detto che non ci sono cambiamenti nei livelli della radiazione e che non c'è nulla di cui preoccuparsi - ha riferito uno degli abitanti - e che tutto è a posto nel nostro villaggio e nella base militare. La situazione è controllata da esperti".  

La portavoce dell'amministrazione della città di Severodvinsk, X enia Yudina, ha spiegato che "al dipartimento territoriale di Nyonoksa è stato informato delle attività pianificate dai militari. Si è chiesto agli abitanti di lasciare le loro case mentre si realizzano le attività previste domani mattina". La notizia dell'evacuazione è arrivata alcune ore dopo che il portavoce del Cremlino, Dimitri Peskov, ha escluso che vi siano rischi per la salute della popolazione dopo l'incidente sottolineando che "non ci debbano essere dubbi sul fatto che tutte le istituzioni competenti garantiscano completamente la sicurezza dei cittadini".  

Peskov ha dichiarato che "le autorità stanno facendo tutto il necessario" e ha chiesto alla popolazione di consultare le informazioni ufficiali e non quelle pubblicate dai media. Parlando con i giornalisti, Peskov non ha voluto fornire dettagli specifici sul missile esploso. Ma si è detto non sorpreso dal fatto che Donald Trump abbia detto che gli Usa stanno lavorando a "tecnologie simili ma più avanzate". "Il nostro presidente ha detto più volte che il livello del progetto russo è molto maggiore del livello raggiunto da altri Paesi ed è abbastanza unico", ha poi aggiunto.