Incidente a Parabiago: deceduta ragazza 20enne

·1 minuto per la lettura
Soccorritore ambulanza
Soccorritore ambulanza

L’incidente sul Sempione avvenuto lo scorso 2 agosto a Parabiago ha visto come vittima una ragazza di 20 anni, Bianca. La giovane è morta nove giorni dopo il sinistro. L’amico della ragazza, Pietro, che era con lei, è morto sul colpo. Bianca non ce l’ha fatta a causa di alcuni gravi traumi riportati.

Incidente sul Sempione: le dinamiche

Rimangono ancora da accertare le dinamiche dell’incidente che ha portato alla morte Bianca e Pietro. Secondo le prime ricostruzioni, sembra che nel tardo pomeriggio del 2 agosto, precisamente alle 19:15, la moto su cui viaggiavano i due ragazzi, una Kawasaki Ninja, si sarebbe scontrata con un’auto, una Fiat 500. L’impatto è stato molto violento ed è avvenuto all’altezza del civico 80 di un incrocio. Sul posto sono giunti gli operatori sanitari del 118 con due elicotteri, un’automedica e tre ambulanze, tutti in codice rosso. I sanitari, tuttavia, non hanno potuto fare altro che constatare la morte di Pietro, mentre speravano seriamente che Bianca potesse salvarsi. La ragazza è stata, infatti, stabilizzata sul posto e trasportata all’ospedale San Gerardo di Monza in elisoccorso.

Anche la conducente dell’auto è rimasta ferita

Ferita nell’impatto anche la 31enne alla guida dell’auto. Le condizioni della donna sono risultate importanti ed è stata trasferita presso l’ospedale di Legnano. I carabinieri continuano a indagare sulle dinamiche al momento. Si ipotizza che l’incidente sia stato causato da una mossa avventata della donna, che avrebbe forse svoltato in un punto in cui è presente una doppia linea continua.