Incidente Pioltello, "mi tolsero pezzi treno da torace"

webinfo@adnkronos.com

"La carrozza ha iniziato a ondeggiare velocemente e il rumore dei sassi che colpivano il fondo del vagone continuava ad aumentare. Mi sono aggrappata al sedile aspettando lo schianto, mentre la persona che mi sedeva accanto telefonava alla madre per avvisarla di quanto stava accadendo". E' il racconto di una donna di 40 anni che viaggiava sul treno deragliato a Pioltello il 25 gennaio 2018, nella stessa carrozza in cui sono morte tre donne (Video). 

La carrozza "è ruotata improvvisamente deformandosi ed il treno si è fermato", così sono "rimasta incastrata tra i sedili e lamiere della carrozza, ho visto alcuni passeggeri scendere. Uno di questi ha provveduto a soccorrermi togliendomi dal torace e dal fianco parti del treno che comprimendomi mi impedivano di respirare", sono le parole messe nel verbale che fa parte del fascicolo di chiusura indagine dell'inchiesta milanese in cui rischiano il processo Rfi e 11 persone. "Ho atteso l'arrivo dei soccorsi e sono stata soccorsa dai pompieri che, con attrezzi speciali, sono riusciti a disincastrarmi", conclude la donna.