Incidente Salò, un filmato riprende uno dei turisti barcollare e cadere in acqua

·2 minuto per la lettura
Video turisti tedeschi
Video turisti tedeschi

Un video girato alle 23:35 di sabato 19 giugno mostra uno dei due turisti tedeschi che si sono scontrati con un’imbarcazione causando la morte dei due ragazzi a bordo barcollare sull motoscafo per poi cadere in acqua: un fatto che potrebbe avvalorare la tesi secondo cui i due fossero ubriachi, ancora comunque non dimostrata.

Lago di Garda: il video dei due turisti tedeschi

Le immagini riprendono i due turisti tornare dopo l’incidente nel rimessaggio nautico di Salò. Mentre il proprietario dell’imbarcazione ormeggia, l’altro sembra in evidente difficoltà e dopo aver fatto due o tre passi indietro barcollando precipita in acqua con una capriola. Ciò che stano cercando di capire gli inquirenti è se l’uomo sia caduto perché ha perso l’equilibrio oppure perché aveva bevuto troppo e non riusciva a reggersi in piedi.

Lago di Garda, il video dei due turisti tedeschi: erano ubriachi?

A quindici ore di distanza con lo scontro uno dei due si è sottoposto all‘alcol test, risultato poi negativo, mentre l’altro si è rifiutato. Ancora da chiarire chi fosse alla guida dell’imbarcazione quando questa si è schiatata con la barca delle due vittime: ai Carabinieri hanno dichiarato di essersi alternati al timone e di non essersi accorti dell’impatto perché pensavano di aver colpito una boa o un ramo. Entrambi risultano indagati per omicidio colposo e omissione di soccorso.

Da subito gli inquirenti hanno avuto il dubbio che i due avessero bevuto troppo la sera della tragedia, e diverse persone hanno anche dichiarato che erano ubriachi. Il loro avvocato Guido Sola, ha però precisato che “nessuna bevanda alcolica è stata bevuta prima di mettersi alla guida“.

Lago di Garda, video dei turisti tedeschi: si attende l’autopsia di Greta

Intanto gli investigatori attendono l’autopsia sul corpo di Greta Nedrotti (25 anni), una delle due vittime dell’incidente, rimandata perché i medici hanno prima voluto eseguire una tac. Si vuole infatti verificare se la giovane, che sarebbe morta per annegamento, si sarebbe potuta salvare se soccorsa in tempo.

Umberto Garzarella (37 anni), l’altro ragazzo presente sulla barca, è invece morto sul colpo dato che lo scontro con il motoscafo dei due tedeschi gli ha reciso l’aorta addominale. I due si erano recati a Salò per la festa per il passaggio della Mille Miglia, la rivisitazione della storica corsa delle auto d’epoca.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli