Incidente San Teodoro, in 7 su un’auto si schiantano contro un muretto

incidente San Teodoro

Sull’auto viaggiavano sette giovani originari nel Nord Italia. Sono tutti minorenni, con età compresa tra i 16 e i 18 anni. La Renault Clio si è ribaltata nella discesa che porta a Cala D’Ambra. Stando a una prima ricostruzione dei fatti, il veicolo è finito fuori strada per poi schiantarsi contro un muretto. E’ successo intorno nel cuore della notte, all’una di mercoledì 17 luglio 2019. Incidente San Teodoro: dei sette ragazzi a bordo, quattro versano in gravi condizioni.

Incidente San Teodoro, 4 feriti gravi

I minorenni rimasti coinvolti nello spaventoso incidente avvenuto nella zona di Cala D’Ambra sono finiti in codice rosso a causa di fratture e contusioni. I ragazzi si trovano in vacanza in Sardegna, desiderosi di godersi del meritato relax estivo tra serate e divertimento. E proprio in quell’occasione, quando il loro desiderio si è trasformato in un incubo, il gruppo si stava dirigendo verso una discoteca poco lontana. Ad avere la peggio i giovani seduti sui sedili posteriori. Stando a quanto riportato da Today.it, i ragazzi in questione, probabilmente stretti nello spazio posteriore del veicolo, non avevano le cinture di sicurezza allacciate. Le condizioni di quattro di loro sono apparse subito gravi ai soccorritori giunti sul luogo dello schianto. Fortunatamente però, nessuno sarebbe in pericolo di vita. Immediati gli accertamenti: il giovane alla guida, maggiorenne, è risultato negativo all’alcoltest.

Lo scontro avvenuto in Sardegna sarebbe potuto trasformarsi in una tragedia, come ricordano le cronache di pochi giorni fa. Drammatico l’incidente avvenuto a Jesolo sabato 13 luglio 2019. Hanno perso la vita 4 amici, di età compresa tra i 22 e i 23 anni. Leonardo Girardi, Eleonora Frasson, Riccardo Laugeni e Giovanni Mattiuzzo stavano tornando a casa dopo una serata in discoteca. L’unica sopravvissuta, Giorgia Diral, fidanzata di uno dei ragazzi deceduti, collabora con gli inquirenti per identificare il conducente di un’altra auto che, correndo a velocità elevata, avrebbe fatto una serie di sorpassi azzardati, speronando l’auto su cui viaggiavano i ragazzi poco più che ventenni. Così il loro veicolo è finito in un canale e per quattro di loro, tragicamente, non c’è stato nulla da fare.