Incidente stradale a Como, auto investe padre e figlia: l’uomo è morto

incidente-stradale-como

Tragico incidente stradale a Magreglio, in provincia di Como, dove nel pomeriggio di domenica 27 ottobre un uomo e una donna – padre e figlia – sono stati travolti da un’automobile mentre percorrevano a piedi la strada provinciale 41. Nell’impatto, molto violento a causa della forte velocità con la quale è sopraggiunta l’auto, il 68enne ha perso la vita mentre le figlia di 44 anni è attualmente ricoverata in prognosi riservata presso l’ospedale Manzoni di Lecco. Nella vettura coinvolta viaggiava una famiglia di quattro persone, fortunatamente uscite dall’incidente senza gravi conseguenze.

Incidente stradale a Como, morto 68enne

Stando a quanto ricostruito dalle Forze dell’Ordine, sembra che l’Audi A3 abbia travolto il padre e la figlia dopo che il conducente ha perso il controllo del veicolo lungo la strada provinciale che collega le località di Barni e Magreglio. A bordo della vettura viaggiava una famiglia di quattro persone composta da padre, madre e i due figli di 9 e 6 anni. Questi ultimi non hanno riportato conseguenze dall’impatto se non un grande spavento, mentre il padre 45enne è stato medicato sul posto dai soccorritori per alcune contusioni ed ecchimosi.

Diversa invece la sorte delle due persone travolte sulla strada e scaraventate nel fiume Lambro che scorre al di sotto di essa. L’uomo di 68 anni, Cosimo Damiano Maffettone, è infatti morto sul colpo e i medici giunti sul posto non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. La figlia 44enne è invece stata immediatamente elitrasportata in codice rosso presso l’ospedale Manzoni di Lecco, dove è attualmente ricoverata in prognosi riservata.

Il ruolo del cagnolino

Sul posto sono immediatamente giunti i Carabinieri della stazione di Asso, che hanno provveduto ad effettuare tutti i rilievi necessari al fine di ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. Oltre al padre e a sua figlia, è rimasto travolto dall’auto anche il loro cagnolino, al momento affidato alle cure dei veterinari. Per quanto riguarda l’animale rimane da chiarire il ruolo che questo può avere avuto nell’incidente.