Incidente stradale nel casertano: giovane muore sulla via dell'omicidio del padre

·1 minuto per la lettura
Incidente stradale a Grazzanise
Incidente stradale a Grazzanise

Tragedia a Grazzanise, comune in provincia di Caserta, dove nella serata di giovedì 16 settembre 2021 ha avuto luogo un incidente stradale costato la vita ad un ragazzo di 19 anni. Lo schianto è avvenuto sulla stessa via in cui anni prima suo padre era stato ucciso.

Incidente stradale a Grazzanise

I fatti si sono verificati in via Sant’Andrea. Secondo quanto ricostruito Giovanni Apuozzo, questo il nome della vittima, stava viaggiando a bordo della sua auto quando all’improvviso ne ha perso il controllo e ha sbandato contro un palo. La vettura ha poi abbattuto due muri di cinta di un’abitazione e si è ribaltata prima di finire la sua corsa.

I residenti dell’edificio, avvertito il violento impatto, hanno subito lanciato l’allarme. Immediato l’arrivo dei Vigili del Fuoco del distaccamento di Mondragone, che hanno estratto il corpo del ragazzo dalle lamiere accartocciate, e dei sanitari del 118 che hanno contatato la gravità delle ferite riportate e lo hanno condotto d’urgenza presso la clinica Pineta Grande di Castel Volturno. Qui è deceduto poco dopo il suo arrivo.

Incidente stradale a Grazzanise: morto sulla stessa via dell’omicidio del padre

Presenti sul luogo dell’incidente anche le forze dell’ordine, che hanno isolato l’area ed effettuato i rilievi utili a ricostruire la dinamica dell’accaduto. A loro spetterà accertare i motivi per cui Giovanni sia finito fuori strada, cosa a cui potrà essere utile l’esame autoptico che verrà eseguito all’istituto di medicina legale di Caserta.

Fatalità ha voluto che il giovane morisse proprio sulla stessa strada in cui, nel 2003, suo padre Domenico rimase vittima di un agguato di camorra. Appena 33enne, venne ucciso a colpi di kalashnikov insieme al cognato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli