Incidente stradale sull’A1, le due vittime a 200 km/h in diretta Facebook

incidente stradale

Viaggiavano a velocità folle in autostrada i due ragazzi reggiani morti dopo un tragico schianto avvenuto nel tratto tra Modena Nord e Modena Sud, sull’A1, intorno all’1 di notte del 19 maggio. E’ un video a confermare tutto, realizzato proprio da uno dei due amici, Luigi Visconti di 39 anni originario di Napoli e il 36enne Fausto Dal Moro, di Padova, postato su Facebook prima dell’incidente che è costato la vita ad entrambi. “Stiamo andando a Rovigo, ragazzi, siamo solo ai 200…fai vedere a quanto andiamo”, è quanto si sente dire nel filmato, della durata di poco meno di due minuti, nel quale uno dei due riprende l’abitacolo inteno dell’auto mostrando l’indicatore di velocità.

Diretta Facebook prima dell’incidente stradale

“Questa Bmw è un mostro – si sente dire nel video – siamo a 220 chilometri orari. Ci fermiamo in Autogrill? No. Ci sta aspettando la droga e il resto”. I due erano diretti ad una festa techno quando si è verificato l’incidente: “C’è la strada pulita, si va…” dicono ancora i due amici residenti a Reggio Emilia nel corso della diretta Facebook. Poco dopo la chiusura del video, stando alla prima ricostruzione delle autorità e come riportato da Tgcom, l’auto, probabilmente per l’alta velocità, avrebbe iniziato a sbandare per poi schiantarsi. I soccorsi sono intervenuti tempestivamente ma per i due ragazzi non c’è stato nulla da fare anche se la velocità sarebbe, al momento, all’origine dell’incidente ma non della morte delle due persone a bordo; sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco che hanno lavorato a lungo per mettere ciò che rimaneva l’automobile, alimentata a gpl, in sicurezza ed evitare il rischio di ulteriori pericoli.

Avviate le indagini

La dinamica del sinistro resta al vaglio della polizia: si ritiene che lo schianto sia avvenuto in corsia di sorpasso e che i due amici siano usciti dall’auto; il decesso sarebbe avvenuto poichè un’altra auto in transito li avrebbe investiti ma occorreranno ulteriori indagini in tal senso. Resta il fatto che i corpi sono stati rinvenuti a diversi metri di distanza dal veicolo incidentato. Il traffico sull’A1 ne ha pesantemente risentito: la circolazione è tornata alla normalità solo alle prime ore del mattino.